I MUDRA E LO SPAZIO ETERNO


Domenica 4 gennaio 2014 ore 18 Presso Marina Palace Hotel Via provinciale 1 Acitrezza (CT)
Dal simbolismo Cosmico ai Camminamenti Energetici a cura del dott. Valerio Sgalambro

L’origine dei mudra è misteriosa, risale alla notte dei tempi e accomuna raffigurazioni sacre di luoghi e periodi storici lontani.
I testi sacri indiani, l’Hatha Yoga Pradipika e la Gheranda Samita li descrivono come strumenti per risvegliare la Signora seduta alla porta di Brahma, la kundalini.
Una delle accezioni più comuni del vocabolo mudra è «sigillo», ma viene anche a significare «gesto simbolico».
Anche i nostri antenati europei, nei loro rituali, erano certamente abituati a gesti specifici,  che usavano per sottolineare, sigillare, ciò che pensavano e che volevano esprimere.
La nostra vita quotidiana è caratterizzata da svariati gesti che fanno parte di un linguaggio rituale dai significati intensi e poderosi.
Durante la conferenza vedremo come i simboli entrano in scena, soprattutto all’interno della relazione trasformativa, creando infiniti spazi con le loro rappresentazioni,     primordiali e influenti, che si rivelano.
Vere e proprie fonti di energia attraverso la forza contenuta nelle linee di forma attraverso cui avremo modo di sentire e comprendere le modalità con cui l’energia si sprigiona  dall’immagine.


Mostra commenti (0)

This is a unique website which will require a more modern browser to work! Please upgrade today!